Unitekno sceglie la versatilità di 3ntr e abbatte il time-to-market

La versatilità della stampa 3D sovverte i cicli di produzione e prototipazione e riduce il time-to-market con una qualità sempre più alta delle parti.

Come testimonia Unitekno (marchio AKWA), azienda italiana specializzata nello sviluppo di prodotti per la cura della casa e della persona, che ha scelto la stampante 3D A2v2 a 3 estrusori di 3ntr per accelerare la produzione grazie allo sviluppo di prototipi plastici altamente performanti.

Intervista a Francesco Gosti, Ing. Sviluppo Prodotto divisione Apparecchi per il trattamento dell’acqua Unitekno.

Con quali obiettivi Unitekno si è avvicinata alla stampa 3D?

L’obiettivo principale era quello di ridurre il time-to-market dei nuovi prodotti. Per farlo abbiamo ritenuto essenziale poter verificare in modo tempestivo le soluzioni ipotizzate attraverso la produzione interna di prototipi in plastica, il più possibile simili sia dal punto di vista estetico che meccanico a quelli che avremmo poi realizzato attraverso lo stampaggio ad iniezione.

Unitekno conosceva e/o aveva già utilizzato in passato le tecnologie di additive manufacturing?

Si, realizzavamo frequentemente prototipi in sinterizzazione con varie tecnologie e vari materiali.

Prima dell’impiego dell’additive, quali erano le eventuali problematiche in termini di produzione?

La principale problematica riguardava i tempi di realizzazione. Tra l’invio del disegno per il preventivo e la ricezione dei pezzi trascorrevano da 7 a 10 giorni lavorativi. Questo portava anche a realizzare i prototipi quando le soluzioni erano in una fase avanzata di sviluppo, sprecando così anche risorse di designazione nel caso le soluzioni non fossero adeguate agli obiettivi.

Quale causa principale ha portato a scegliere di utilizzare una stampante 3D?

Prototipare velocemente le soluzioni sviluppate, sia estetiche che funzionali, passo dopo passo. In particolare avviandoci allo sviluppo di un erogatore integrato per acqua filtrata e caffè (Akwa cup) sapevano che avremmo dovuto affrontare problematiche mai sperimentate prima, per le quali avremmo dovuto validare diverse alternative soluzioni.

In che modo Unitekno ha scoperto la tecnologia 3ntr?

Abbiamo selezionato 3ntr dopo una ricerca sui produttori di stampanti 3D effettuata sul web e all’interno di fiere di settore. La scelta è caduta su 3ntr per la versatilità e per l’ampio piano di stampaggio.

Come sono state utilizzate le stampanti 3ntr e quali eventuali problemi hanno risolto?

La nostra stampante 3D di 3ntr è stata utilizzata per realizzare tutte le parti in plastica di Akwa cup. All’inizio per validare l’estetica e poi il funzionamento. Abbiamo potuto verificare le singole soluzioni alternative in tempi brevi e senza eccessivo dispendio di energie progettuali.

Quale stampante 3D e quali materiali sono stati utilizzati?

Una stampante A2v2 con tre estrusori e polimeri ABS, PCABS, PA, PA+GF

Che cosa è stato realizzato?

Tutti i particolari plastici di Akwa cup, ad eccezione di quelli che necessitavano di performance funzionali molto elevate per resistenza meccanica e temperature di utilizzo.

Il progetto non è andato veloce come avremmo voluto ma certamente l’uso di una stampante 3D “in casa” ci ha permesso di tagliare certi tempi di verifica, di poter ragionare con i fornitori avendo pezzi realistici in mano. Abbiamo anche potuto testare tecnologie per noi nuove come i tasti a sfioro in bimateriale.

Quali sono stati i vantaggi conseguenti alla scelta di utilizzare la tecnologia 3ntr?

La versatilità della stampante e l’ampio piano di stampa ci hanno permesso di realizzare in casa praticamente tutti i prototipi plastici del progetto.

Oltre ad operare in tre diversi settori legati alla casa, al trattamento di acqua e bevande e dispositivi medici per la riabilitazione fisica, Unitekno è un’azienda fortemente impegnata su temi ambientali e di salvaguardia delle risorse: “Siamo quindi interessati a tutte le tecnologie di additive manufacturing rispettose dell’ambiente, come polimeri di origine vegetale degradabili”.

Una caratteristica che 3ntr condivide appieno, dedicandovi progetti e risorse.