La stampa 3D di 3ntr: trendy a prova di passerella

Oggi vogliamo condividere con voi una storia di modelli e modelle che sfilano, sulle passerelle di tutto il mondo. Una storia che parla di bellezza, ma anche di tecnologia e di ricerca.

Vi descriveremo la tecnologia che rende possibile la prototipazione dei tacchi di quelle che diventeranno scarpe elegantissime, delle firme più rinomate dell’alta moda. Scriveremo dei materiali che rendono possibile la creazione di oggetti utili alla progettazione, ma anche capaci di reggere allo stress (quello meccanico, ma anche a quello che solo le passerelle della moda sanno generare).

Insomma, vi racconteremo del Tacchificio C.B.R. Tacstile, dei sistemi di stampa 3D integrati nei processi di prototipazione e di come 3ntr sia riuscita a migliorare la qualità dei prototipi realizzati, riducendo sensibilmente i costi dei materiali impiegati.

Un dialogo tra moda e stampa 3D

Tutto ha avuto inizio con l’incontro tra Emanuele D’Addario, Global Channel Director di 3ntr,  e Michele Chiauzzi, Responsabile Modellista CAD di C.B.R. Tacstile. È proprio Chiauzzi a raccontarci brevemente la storia del Tacchificio e quelle che erano le loro esigenze:

«Il Tacchificio Tacstile è nato negli Anni Settanta dal sapere artigiano di persone che, negli anni, hanno saputo seguire la crescita della tecnologia. Tacstile è un marchio che è cresciuto, arrivando a servire brand internazionali con la produzione di fondi e di tacchi per scarpe. In particolare, produciamo per il mondo dell’alta moda. La nostra esigenza era quella di integrare tecnologie ancora più innovative, che ci consentissero di realizzare prototipi a basso costo, ai quali ispirarci per poi procedere con la produzione vera e propria, con stampi e presse ad iniziazione plastica. Eravamo già a conoscenza del mondo della stampa 3D che, però, per noi aveva costi troppo elevati e risultati che non sempre erano all’altezza delle nostre aspettative…».

Dall’incontro con 3ntr è nato un dialogo che ha portato alla individuazione delle soluzioni più adatte. Chiauzzi, infatti, aggiunge:

«Dopo aver conosciuto 3ntr e le sue soluzioni per la stampa 3D ci siamo resi conto di poter ridurre di molto il costo per la prototipazione e, sebbene i tempi di realizzazione siano leggermente più lenti rispetto ad altre soluzioni, il risparmio e la qualità del prototipo sono imbattibili.».

Abbiamo poi chiesto a Chiauzzi di fornirci qualche numero, per dare esempi concreti e misurabili ai lettori del nostro blog e alle aziende interessate a conoscere meglio il mondo della stampa 3D:

«Per quanto riguarda i materiali – ha risposto – il polimero ABS proposto da 3ntr ha un costo inferiore dell’85% rispetto al materiale che usavamo in precedenza. Dal punto di vista del rendimento, la percentuale di riuscita, con i macchinari di 3ntr, è del 100%.».

Per quanto concerne le stampanti 3D impiegate, Chiauzzi ha aggiunto:

«Tacstile sta impiegando due stampanti A4 che lavorano 12 ore a notte, arrivando a produrre più di 10 prototipi di calzature a notte!».

Un dato interessante, dal quale si evince come l’introduzione di una stampante 3D, all’interno dei processi di prototipazione e produzione standard, possa portare degli indubbi vantaggi in termini di risparmio, non solo per quanto concerne il costo del materiale, ma anche  perché la stampa 3D è: 
  • precisa (si commettono meno errori, quindi si riducono gli scarti di materiale)
  • consente maggiori personalizzazioni
  • offre una versatilità senza pari rispetto a tradizionali sistemi di produzione (come, ad esempio, la stampa ad iniezione).
Componenti in 3D: prestazioni Prêt-à-porter

Per Tacstile, però, la stampa 3D di prototipi di tacchi e calzature non ha significato solo un significativo risparmio sui materiali. Il Sig. Chiauzzi, infatti, ha più volte accennato alla qualità dei prototipi realizzati, che hanno soddisfatto tutte le aspettative e, anzi, si sono rivelati molto performanti anche durante le “prove su strada” o, dovremmo dire, “sfilate su passerella”.

Tra i vari vantaggi riscontrati, Chiauzzi sottolinea come i prototipi di tacchi per calzature stampati in 3D possano essere utilizzati in sfilata, perché sostengono la camminata e ne sopportano lo stress meccanico. Inoltre, possono realizzare prototipi bi-materiali (a fronte di costi molto più ridotti rispetto a quanto accadrebbe con altre metodologie), esplorando un’ampia gamma di soluzioni: dal tacco alla zeppa, fino al tacco a spillo.

Tacstile, però, non si è limitata alla calzature, impiegando le stampanti 3D di 3ntr nella realizzazione di accessori e altri componenti del settore.

Perché – si sa – le mode passano, a volte anche molto repentinamente.

Mentre l’alta moda, così come i valori di affidabilità, qualità e professionalità, nei quali crediamo profondamente, sono qui per rimanere. Invariati, sfilata dopo sfilata.

Un giorno, questa storia, potrebbe essere la tua storia. Contattaci per scoprire le nostre soluzioni professionali per la Stampa 3D. Con l’aiuto dei nostri consulenti troveremo nuove soluzioni per la tua progettazione e produzione.

Dai nuova forza alla tua azienda, con le stampanti 3D 3ntr.

Contattaci ora