Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star | 3ntr

Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star

Sono ovunque, nella nostra vita, e le sottoponiamo a stress centinaia, migliaia di volte all’anno. Sono le cerniere metalliche degli elettrodomestici: componenti molto piccoli, eppure fondamentali per tanti strumenti che contribuiscono a rendere più confortevoli la nostra vita.

Nuova Star S.p.A. è un’azienda che si occupa della progettazione e della produzione di questi componenti, anche grazie all’aiuto delle tecnologie di additive manufacturing di 3ntr.

In questo articolo riportiamo il racconto fattoci da Alessandro Bonora – Progettista in Nuova Star – di come l’azienda sia entrata in contatto con 3ntr e di come una stampante 3D A4V4 a 3 estrusori abbia rivoluzionato la produzione di prototipi e ricambi per macchinari di produzione, grazie all’impiego di polimeri quali ABS, NYLON CARBON+, NYLON GLASS+.

Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star 1 | 3ntr
Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star 2 | 3ntr

Nuova Star: ricerca e sviluppo, dal 1967

NUOVA STAR S.P.A. è stata fondata nel 1967 con la mission di progettare, costruire e commercializzare cerniere per elettrodomestici e piccoli componenti metallici associati.

Nel corso della sua storia, Nuova Star ha sviluppato un ampio catalogo di componenti dedicati alle più svariate applicazioni. Le più avanzate sono oggi le cerniere soft-close per elettrodomestici da incasso e free standing (ad esempio forni, lavatrici, frigoriferi, lavastoviglie). L’azienda vanta più di 20 brevetti attivi ed un  costante impegno e nel reparto ricerca e sviluppo, dove è coinvolto circa il 10% di tutti i dipendenti, attivi nel fornire anche un servizio aggiuntivo di supporto a tutti i clienti.

Per quanto concerne la produzione, la spinta all’automazione, l’utilizzo di isole robotizzate e le tecniche di Lean Production hanno permesso a Nuova Star di essere altamente competitiva e, nel contempo, di poter garantire un elevato standard qualitativo, utilizzando solo materiali di origine europea.

Stampa 3D in produzione: prototipi e ricambi

Un’azienda come Nuova Star, fortemente improntata alla ricerca e alla sperimentazione di nuove soluzioni, era alla ricerca di una soluzione che potesse risolvere alcune criticità nel reparto produzione, spiega Bonora:

«Volevamo velocizzare la fase di prototipazione dei prodotti, e avevamo bisogno di una tecnologia che, in poco tempo, potesse permetterci di visionare, valutare… toccare con mano un componente, per fare scelte più consapevoli, prima di passare alla fase produttiva.».

Additive manufacturing: dal prototipo al ricambio

L’additive manufacturing non si è rivelato un grande vantaggio solo in fase di prototipazione, anzi:

«Stavamo cercando qualcosa che ci permettesse , inoltre, di realizzare internamente componenti e parti di ricambio per alcune macchine automatiche, impiegate per l’assemblaggio. E la stampa 3D si è dimostrata superiore alle nostre aspettative.».

Tante aziende, con esigenze analoghe a quelle di Nuova Star, hanno espresso queste necessità e, molto spesso, il ricorso a tradizionali sistemi produttivi (stampaggio, estrusione, fresatura) si è rivelato troppo dispendioso, sia in termini di tempo, sia in termini di tempo necessario per arrivare dall’idea al pezzo finito. Da questo punto di vista, dunque, la stampa 3D è la soluzione più che ideale: un valido supporto, per i reparti che si occupano di prototipazione e per quelli produttivi, che possono avere accesso a parti di ricambio e componenti sostitutivi in breve tempo, realizzandoli internamente, senza dipendere da fornitori esterni e da prezzi e tempistiche a volte insostenibili.

Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star 3 | 3ntr
Stampa 3D: prototipi e ricambi in Nuova Star 4 | 3ntr

Dall’incontro con 3ntr alle soluzioni per la stampa 3D

Abbiamo chiesto a Bonora di raccontarci se, in Nuova Star, fossero già note le soluzioni di additive manufacturing, prima dell’incontro con 3ntr, e in che modo la partnership si sia tradotta in un concreto impatto positivo sull’azienda:

«In passato avevo già avuto modo di lavorare con stampanti 3D in ambito aziendale, – spiega Bonora – ci appoggiavamo esternamente a dei service. Poi, tramite una ricerca di mercato interna all’azienda, finalizzata all’individuazione di stampanti 3D che potessero utilizzare materiali idonei alle nostre applicazioni, sono entrato in contatto con il commerciale di 3ntr Bologna, su un social network dedicato al business. Abbiamo parlato della nostra necessità – realizzare cerniere per elettrodomestici e cerniere per lavastoviglie – e abbiamo ricevuto tutte le informazioni che facevano al caso nostro.». 

Stampa 3D: rapidità, precisione, affidabilità

Quali erano, nello specifico, le criticità, e in che modo un partner per la stampa 3D come 3ntr è riuscito a risolverle?

«I nostri prodotti sono per la quasi totalità composti da particolari di lamiera tranciata a freddo. Quello che stavamo cercando era un sistema che ci permettesse di realizzare componenti che fossero funzionali come i definitivi, accurati, precisi, per velocizzare le prime fasi di campionatura. La stampante 3D A4V4 si è rivelata la macchina più adatta, ed i  polimeri prescelti, per le prestazioni meccanico-fisiche, sono: ABS, NYLON CARBON+ e NYLON GLASS+ . La stampante è utilizzata, principalmente, per la realizzazione di componenti di difficile realizzazione tramite macchinari ad asportazione di truciolo e che, in ogni caso, richiederebbero molto più tempo, come abbiamo detto. Essere più tempestivi nella realizzazione di particolari di ricambio delle macchine automatiche era un  obiettivo importante, e la stampa 3D ci ha aiutati nel raggiungerlo.».

In particolare, Bonora ci ha indicato quali specifiche lavorazioni sono state eseguite, tramite stampante 3D:

  • Particolari a campione
  • Particolari di ricambio (per macchine automatiche di produzione).

Additive manufacturing per l’industria

Casi come quello di Nuova Star sono testimonianze di aziende e realtà imprenditoriali che trovano, nelle tecnologie di additive manufacturing, una risposta concreta ai cambiamenti dell’economia e dei mercati, sempre più proiettati verso la globalizzazione e la digitalizzazione. In particolare, in un articolo di Industria Italiana si legge: «[…] la manifattura additiva è passata dall’essere una tecnologia dedicata essenzialmente alla prototipazione rapida a fare concorrenza alle tradizionali tecnologie sottrattive in un numero sempre più ampio di applicazioni. E non si tratta di una sostituzione “alla pari”: l’additive comporta una lunga serie di vantaggi per le aziende che lo adottano, a patto che si sia disposti a “cambiare mentalità”, perché si tratta di rivedere fin dalle fondamenta il proprio modo di pensare, progettare e costruire i prodotti. […] Nonostante la pandemia, il mercato dell’additive non mostra rallentamenti. Anzi, alcune peculiarità della tecnologia sembrano proprio fatte apposta per superare i problemi posti dai lockdown e dalla difficoltà di movimento di uomini e merci. […] Sui numeri, c’è una accettabile convergenza fra i vari analisti, […] Arizton Advisory & Intelligence parla di un mercato che arriverà a 29 miliardi di dollari nel 2025». Quelli di cambiamento, crescita e resilienza sembrano essere temi ricorrenti, quando si parla di aziende che hanno scelto di portare la stampa 3D all’interno dei propri reparti R&D e Produzione. Anche nel contesto in cui si è venuto a trovare il nostro pianeta, dopo una pandemia e con il recente scoppio del conflitto che vede coinvolte Ucraina e Russia. In un articolo del Sole24ore dedicato a questi temi, si legge:  «Nell’ultimo report sul tema di McKinsey, analisi realizzata tra un centinaio di multinazionali, più del 90% dichiarava di voler modificare la supply chain per renderla più flessibile e resiliente. – E, ancora, a proposito della stampa 3D – La rottura delle catene lunghe offre ad ogni modo qualche chance in più allo sviluppo di magazzini “distribuiti”, una logistica diffusa può ora contare per parti specifiche sulla stampa 3D, in cui a “viaggiare” è solo un file.».

3ntr: additive manufacturing partner

Per approfondire la conoscenza di 3ntr, il partner delle aziende che scelgono la stampa 3D di livello industriale, vi invitiamo a visitare il nostro sito e, in particolare, la sezione dedicata alla nostra offerta di stampanti 3D e di accessori professionali per la produzione di componenti e prototipi tramite additive manufacturing.

Per essere sempre aggiornati su best practices e casi studio sull’uso delle nostre soluzioni per la stampa 3D, seguite il nostro blog e la nostra LinkedIn Business Page.

Un giorno, questa storia, potrebbe essere la tua storia. Contattaci per scoprire le nostre soluzioni professionali per la Stampa 3D. Con l’aiuto dei nostri consulenti troveremo nuove soluzioni per la tua progettazione e produzione.

Dai nuova forza alla tua azienda, con le stampanti 3D 3ntr.

Contattaci ora